menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Emergenza abitativa: tre nuove case alle famiglie

Giugno 2008

EMERGENZA ABITATIVA: TRE NUOVE CASE ALLE FAMIGLIE

Nel corso del primo semestre 2008, Opera San Francesco ha reso disponibili nella città di Milano altri quattro appartamenti per ospitare persone singole e famiglie prive di un'abitazione adeguata.
Questi nuovi alloggi si vanno ad aggiungere ai nove già adibiti a tale scopo attraverso l'attività del progetto Residenzialità assistita gestito dal servizio sociale di OSF.

Questi nuovi appartamenti sono stati aperti alle famiglie dopo interventi di riqualificazione e manutenzione ordinaria e straordinaria, attraverso la messa a nuovo di strutture ed arredi. I lavori hanno reso gli appartamenti accoglienti e funzionali ad offrire un'ospitalità dignitosa a chi, per diversi eventi nella vita, si è trovato senza un luogo in cui abitare.

Tre dei quattro alloggi sono stati destinati ad accogliere nuclei familiari con minori, perchè proprio i bambini subiscono le maggiori conseguenze del "trauma da privazione" causato dalla mancanza di un contesto abitativo idoneo.
L'altro appartamento è stato adibito all'ospitalità di persone anziane. Persone non più in età lavorativa che, prive di risorse economiche sufficienti e spesso sole, hanno sperimentato lunghi periodi di permanenza presso le strutture cittadine di prima accoglienza ma che, a causa di disagi sia fisici che mentali, non sono più in grado di affrontare la "vita da dormitorio".

Il bisogno di un alloggio idoneo alle proprie esigenze di vita appare infatti tra le necessità urgenti di un numero di persone sempre maggiore. E' crescente infatti la fragilità di singoli ma anche di intere famiglie causata dalla contingenza socio-economica: precarietà lavorativa, aumento dei fenomeni migratori, indebolimento dei legami familiari. Fenomeni che portano alcuni a non riuscire, in certe fasi della loro esistenza, a soddisfare in modo autonomo necessità primarie come quella abitativa.

L'obiettivo del progetto Residenzialità assistita consiste proprio nel garantire a queste persone in particolare difficoltà, la permanenza, seppur temporanea, in una dimora stabile e adeguata che permetta di ritrovare la serenità necessaria per emanciparsi dalla condizione di disagio contingente. Un aiuto importante, come dimostra il percorso positivo compiuto da numerosi ospiti di OSF, che, al termine del loro periodo di permanenza negli alloggi, hanno raggiunto una propria autonomia abitativa, ritrovando allo stesso tempo una condizione di vita dignitosa.

 

Notizia presente
nella newsletter
Giugno 2008